Il significato di Halloween: le origini e la vera storia

significato_di_halloween

Ogni anno a fine ottobre, festeggiamo la festa più spaventosa dell’anno: il 31 arriva Halloween! Maschere spaventose, scheletri, zucche, dolcetti… Queste sono le prime immagini evocate da questa festa, che dagli Stati Uniti è sbarcata definitivamente anche in Italia molti anni fa.

Ma qual è il vero significato di Halloween? Soffermarsi sulle origini di questa festa è un ottimo esercizio per migliorare le nostre conoscenze sulla lingua inglese. Come vedrai, la vera storia di Halloween nasce da molto lontano (prima ancora degli Stati Uniti, le sue origini sono irlandesi) e porta con sé alcune curiosità ed espressioni che possono senz’altro insegnarci qualcosa!

Non lasciarti spaventare da Halloween, esattamente come non devi lasciarti intimorire dall’inglese e dalle sue mille sfaccettature!

Vuoi un consiglio? Sappi che imparare una lingua non significa sapere tutto su quell’idioma (ti meraviglieresti nel sapere che anche la tua stessa lingua d’origine nasconde espressioni di cui non conosci il significato). Imparare una lingua è un processo di lifelong learning, che significa “di apprendimento continuo”.

Lasciati incuriosire, comincia ad affrontare gli argomenti che più ti interessano in inglese. Imparare l’inglese sarà molto meno faticoso che farlo sui libri. Sei pronto a scoprire qualcosa in più su Halloween?

Origini di Halloween

origini_halloween

Al contrario di come si possa pensare, la festa di Halloween non trova le sue origini negli Stati Uniti ma, bensì, in Irlanda grazie al popolo celtico. In quanto popolo di pastori, i Celti festeggiavano la fine del loro anno il 31 ottobre, in concomitanza con l’arrivo della stagione fredda. L’inizio del nuovo anno (il 1° Novembre) coincideva infatti con l’inizio dell’inverno, durante il quale i celti si mettevano al riparo dal freddo nella loro casa, in attesa della stagione più calda.
Il passaggio dall’estate all’inverno veniva chiamato Samhain (che in gaelico significherebbe “summer’s end”) e veniva festeggiato con rituali e festeggiamenti che avevano la morte come tematica comune, come per celebrare quello che avviene durante il ciclo naturale delle stagioni.
Secondo l’usanza, la vigilia del nuovo anno (il 31 ottobre) sanciva il momento in cui i morti potessero girovagare per la Terra insieme ai “vivi”. Durante i festeggiamenti, i celti lasciavano del cibo fuori dall’uscio delle loro case in modo che i parenti defunti se ne potessero cibare senza che facessero degli “scherzi” ai loro familiari.

Questa antichissima usanza ti ricorda qualcosa?

Con l’avvento del Cristianesimo e di un nuovo concetto di rinascita, questa festa celtica venne rivisitata dalla Chiesa, che dedicò ai santi la festività del 1° Novembre (Ognissanti) e ai morti il 2 Novembre. Le antiche feste pagane, però, non vennero del tutto cancellate. Ecco perché, ancora oggi, negli Stati Uniti la festa di Halloween continua ad animare le strade nella serata del 31 ottobre.

Significato di Halloween

halloween_significato

Il nome vero e proprio di “Halloween” nasce proprio dall’evoluzione di questa festa nel corso dei secoli. Halloween, infatti, è la forma contratta di All Hallows’ Eve. In inglese arcaico, “Hallow” significa “Santo“.
Considerato che “Eve” in inglese significa “vigilia” (basti pensare al termine Capodanno che in inglese diventa New Year’s Eve), si può facilmente intuire cosa in realtà significa Halloween. Di fatto, la spaventosa festa di Halloween in realtà è la vigilia della festività cristiana Ognissanti.

Dolcetto o scherzetto in inglese

dolcetto_o_scherzetto_halloween

“Trick or treat?” Se non hai mai sentito questa espressione, “Trick or treat?” significa “Dolcetto o scherzetto?

Come da tradizione, nella notte di Halloween, migliaia di bambini si riversano per le strade bussando ad ogni porta in cerca di dolciumi. Trick or treat? è l’espressione utilizzata per chiedere al padrone di casa qualche caramella e, in caso di rifiuto si potrebbe innescare una simpatica serie di scherzi spaventosi (sia da parte del padrone di casa che da parte di chi ha bussato alla porta).
Come anticipato nel racconto delle origini di Halloween, è facile risalire all’origine di questo “gioco”. Esattamente come i Celti lasciavano fuori dall’uscio del cibo per gli spiriti dei defunti per non incappare in maledizioni o persecuzioni da parte dei morti, così i padroni di casa dovranno lasciare qualche dolciume ai “mascherati” per non ricevere qualche dispetto.

Ti sei mai chiesto perché ad Halloween le strade si riempiono di zucche illuminate (pumpkins)? Tutto risale alla leggenda di Jack o’Lantern, un ubriacone taccagno che furbamente fuggì al Diavolo posticipando la sua morte con dei loschi trucchetti. Da allora, quando finalmente arrivò il momento della sua morte fu “rifiutato” sia all’Inferno che in Paradiso con la condanna di vagare continuamente in cerca della sua strada. Per farsi luce, il furbo Jack si mise una lanterna in testa.

Ogni occasione è buona per imparare un po’ di inglese, Halloween compreso!

Trick or treat o trick and tips? Hai già letto gli altri articoli del blog?