Semplici ricette in inglese: come fare i pancakes

ricette-in-inglese-pancake

Applicare l’inglese alle azioni quotidiane è il metodo di apprendimento migliore per qualsiasi studente di inglese perché aiuta a ricordare nozioni e vocaboli con estrema facilità. A dimostrazione di questo, basta considerare la facilità con la quale tutti coloro che trascorrono un soggiorno prolungato in paesi anglofoni imparano la lingua. L’ambiente circostante, infatti, ha una grande influenza sui non madrelingua perché “costringe” la loro mente ad agire e comunicare interamente in inglese, escludendo strade alternative ed eliminando il muro della “paura di sbagliare”. Già dopo breve tempo, l’associazione dei vocaboli con oggetti e azioni diventa automatica. Come poter replicare questo meccanismo in un ambiente non anglofono?

Pensa a come stimolare il tuo cervello in maniera differente e utilizza i tuoi hobby e le tue passioni per imparare l’inglese. Per tutti gli amanti del buon cibo (chi non lo è?), imparare delle ricette in inglese può essere l’arma in più per accelerare l’apprendimento della lingua.

Per iniziare la giornata con il piede giusto, cominciamo con la semplice ricetta dei pancakes (direttamente dal sito di ricette da tutto il mondo allrecipes.com).

Ingredienti – Ingredients

ingredienti-in-inglese

– 3/4 cup milk
– 2 tablespoons white vinegar
– 1 cup all-purpose flour
– 2 tablespoons white sugar
– 1 teaspoon baking powder
– 1/2 teaspoon baking soda
– 1/2 teaspoon salt
– 1 egg
– 2 tablespoons butter, melted
– cooking spray

Dai un’occhiata agli ingredienti… c’è qualcosa che non conosci? Se non ti è chiaro qualche nuovo vocabolo, consulta Wordreference (uno dei vocabolari online più forniti).
Hai notato la differenza fra il termine usato per “cucchiaio da tavola” e “cucchiaio da caffè”? Tablespoons sono i cucchiai da tavola (per intenderci i cucchiai più grandi), mentre i teaspoons sono i nostri “cucchiaini da caffè”.

Quick tip: Quando gli usi e i costumi di un paese fanno la differenza… se per gli inglesi la bevanda per eccellenza è il “tea”, per gli italiani è il caffè. Lo puoi notare da come si dice “cucchiaino”.

Mettere insieme gli ingredienti – Combining ingredients

ricette-in-inglese-cucinare

“Combine milk with vinegar in a medium bowl and set aside for 5 minutes to “sour“.
Combine flour, sugar, baking powder, baking soda, and salt in a large mixing bowl. Whisk egg and butter into “soured” milk. Pour the flour mixture into the wet ingredients and whisk until lumps are gone”. (Source: Allrecipes.com)

In cucina, la preparazione è fondamentale! Mettere insieme gli ingredienti nel modo giusto ti aiuterà nella fase di cottura. Uno dei primi passi per realizzare dei pancake perfetti è mischiare il latte all’aceto. Sapresti tradurre, uno per uno, tutti i vocaboli di questa prima parte di ricetta? Se la risposta è no, ecco un primo aiuto. “Sour” significa appunto “inacidire”. Una volta messi insieme questi due primi ingredienti dovrai lasciarli da parte per continuare a preparare la tua ricetta. “Set aside” è il phrasal verb che significa proprio “lasciare da parte”. 

Cuocere – Cooking

cucinare-in-inglese

“Heat a large skillet over medium heat, and coat with cooking spray. Pour 1/4 cupfuls of batter onto the skillet, and cook until bubbles appear on the surface. Flip with a spatula, and cook until browned on the other side”. (Source: Allrecipes.com)

Ecco che passiamo alla fase più attiva della ricetta! “Skillet” è il termine per indicare una padella sufficeintemente grande e adatta a friggere. Ora che hai iniziato a cucinare, hai notato qualcosa di strano? Fra gli ingredienti avrai scovato la presenza di “cooking spray“. Se ti diletti da sempre dietro ai fornelli e ti stai chiedendo perché non hai mai sentito parlare di uno spray da cucina, non preoccuparti! Cooking spray è il termine per indicare l’olio spray da cucina. Se, come molti, non sei abituato ad usare l’olio come uno spray, sarà sufficiente aggiungere il classico filo d’olio quando la ricetta lo richiede!

Hai completato la tua ricetta per cucinare dei pancake perfetti? Ti sarai accorto che “studiare” l’inglese in cucina non è poi cosi faticoso. Pronto per la prossima ricetta?